dedicato a chi mi ha insegnato a guardare le nuvole

Pubblicato: 20 giugno 2011 in cinema

Le nuvole bisogna saperle aspettare…

Guardo il cielo da bambino, da quando la postina mi disse che a guardare sempre i boschi, gli occhi pigliano il verde. Lei ce li aveva neri a forza di guardare gli indirizzi. Io per tenermeli chiari ho cominciato a fissare i cieli. E’ tanto tempo che viaggiano sugli occhi, attraversano il loro campo, scavalcano le ciglia. Che fortuna starsene sotto il loro gratis, non vedere un muro, una serratura, una siepe.

(Erri De Luca – Il Contrario di Uno)

 

Pasolini: E che so quelle? Totò: Quelle sono le nuvole.

Pasolini: E che so ste nuvole?

Totò: Mah?

Pasolini: Quanto so belle, quanto so belle!

Totò: Ah straziante meravigliosa bellezza del creato!

 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...